L'autonomia differenziata delle Regioni a statuto ordinario. Tentativi di attuazione dell'art.116, comma 3, Cost. e limiti di sistema E-libro


L'autonomia differenziata delle Regioni a statuto ordinario. Tentativi di attuazione dell'art.116, comma 3, Cost. e limiti di sistema - Dimitri Girotto pdf epub

PREZZO: GRATUITO

INFORMAZIONE

LINGUAGGIO: ITALIANO
STORIA: 18/09/2019
SCRITTRICE/SCRITTORE: Dimitri Girotto
ISBN: 9788892130661
FORMATO: PDF EPUB MOBI TXT
DIMENSIONE DEL FILE: 10,27

SPIEGAZIONE:

Il presente contributo viene pubblicato in forma di "prima edizione", scontando una naturale provvisorietà del tema trattato, ed inserendosi nel contesto di un ampio dibattito che, come molte altre volte è accaduto in passato, chiama in causa la stessa ragion d'essere delle Regioni italiane: argomento sul quale ci si soffermerà nelle considerazioni conclusive.

...ferenziata delle Regioni del Nord: un tentativo di lettura alla luce dell'art ... PDF 1. Il regionalismo differenziato nel contesto costituzionale ... . 116, comma 3 della Costituzione* di Claudia Tubertini Professore associato di Diritto amministrativo Alma Mater Studiorum - Università di Bologna Sommario: 1. Dirittifondamentali.it (ISSN 2240-9823) - Contributo sottoposto a referaggio cieco Dirittifondamentali.it - Fascicolo 2/2019 Data di pubblicazione - 25 ottobre 2019 Autonomia finanziaria, federalismo fiscale e coordinamento della finanza Cosa si intende per autonomia differenziata. L'autonomia differenziata delle regioni a statuto ordinario. Si tratta di u ... L'autonomia differenziata delle Regioni a statuto ... ... . L'autonomia differenziata delle regioni a statuto ordinario. Si tratta di una potestà riconosciuta dall'articolo 116 della Costituzione dopo la modifica avvenuta con la riforma costituzionale del Titolo V approvata nel 2001. L'attuazione delle intese dell'art. 116 sarà prevedibilmente ed oggettivamente complesso perché la redistribuzione delle competenze legislative di oltre 20 materie concorrenti (e per quanto consentito dal 116, anche 3 esclusive dello Stato) tra Parlamento e Regioni non è certo agevole ed anche (soprattutto) sul lato finanziario persistono numerosi dubbi e problemi aperti. Ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, concernenti le materie di cui al terzo comma dell'articolo 117 e le materie indicate dal secondo comma del medesimo articolo alle lettere l), limitatamente all'organizzazione della giustizia di pace, n) e s), possono essere attribuite ad altre Regioni, con legge dello Stato, su iniziativa della Regione interessata, sentiti gli enti locali ... Sommario: Premessa - 1. La compatibilità del regionalismo differenziato con i principi fondamentali della Costituzione - 2. I limiti costituzionali al regionalismo differenziato - 2.1 Il limite dei principi dell'articolo 119 Cost. - 3. La c.d. legge di differenziazione ed il sistema delle fonti - 3.1 La natura giuridica delle intese - 3.2 Il procedimento di formazione della ... L'autonomia differenziata delle Regioni a statuto ordinario. Tentativi di attuazione dell'art.116, comma 3, Cost. e limiti di sistema D. Girotto, L'autonomia differenziata delle Regioni a statuto ordinario. Tentativi di attuazione dell'art. 116, comma 3, Cost. e limiti di sistema , Giappichelli, 2019 L. Pegoraro, Sistemi di giustizia costituzionale , Giappichelli, 2019 emergenti dall'attuazione dell'art. 116, comma 3, della Costituzione - 2.1 La natura giuridica della "iniziativa" di cui all'art. 116, comma 3, della Costituzione: il dibattito dottrinale e la soluzione adottata dal Governo e dalle Regioni Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna - 2.2 La natura 2. L'autonomia differenziata: un bene o un male? L'autonomia differenziata è costituzionalmente prevista (art. 116, comma 3, Cost.): del tutto normale che vi siano richieste di applicazione della norma. Tale autonomia consiste e si caratterizza (in breve) per i seguenti profili: alla legge cost. n. 3 del 2001 11 1. Le Regioni: la grande novità della Carta del '48 11 1.1. L'art. 5 della Costituzione 13 1.2. Il Titolo V nel testo del 1948 15 2. La (lenta) fase di attuazione delle Regioni a statuto ordinario 17 3. La riforma del Titolo V 21 3.1. L'art. 114 Cost. nel testo del 2001 21 3.2. e) Il rapporto tra attuazione dell'art. 116, terzo comma, sul regionalismo differenziato, e attuazione dell'art. 119 della Costituzione, sul federalismo fiscale L'articolo 116, terzo comma, della Costituzione prevede che l'acquisizione da parte delle Regioni di ulteriori forme e condizioni di autonomia debba avvenire "nel rispetto attuazione dell'art. 116, comma 3, Cost., in questo tormentato avvio della XVIII Legislatura repubblicana, si trae la conferma che in molti casi le "materie" oggetto di differenziazione consistano, in realtà, in funzioni amministrative da allocare a livello regionale 3 ....